Disegnare la Rocca degli Alberi di Montagnana – prospettiva intuitiva

Dopo avere visionato degli esempi di prospettiva intuitiva giottesca (in part. La cacciata dei Demoni dalla città di Arezzo) i ragazzi di seconda cominciano ad avere dimestichezza con la prospettiva intuitiva, sanno che le linee parallele convergono in un punto di fuga e se l’edificio è osservato con una prospettiva angolare o “accidentale” i punti di fuga sono due e giaciono entrambi sulla linea di orizzonte L.O. rispettivamente uno a destra e uno a sinistra rispetto lo spigolo della costruzione architettonica che si sta cercando di rappresentare.

Giotto, Cacciata dei Demoni dalla città di Arezzo

Gli alunni sono anche stimolati ad osservare bene il colore delle facciate di destra e sinistra degli stessi elementi della citta, che cambiando in base alla ipotetica sorgente luminosa concorrono alla resa spaziale della rappresentazione.

A questo punto abbiamo deciso di fare un esercizio prendendo ispirazione dalla città murata di Montagnana ed in particolare dalla sua bellissima “Rocca degli Alberi” per l’interessante articolazione volumetrica della sua architettura.

abbiamo scaricato da internet una immagine di base idonea:

La Rocca degli Alberi (Porta Legnago) di Montagnana

Su questa cercheremo di disegnare tre volumi accostati per esercitarci a rappresentare i volumi e lo spazio:

ecco il file pdf tutorial per realizzare l’esercizio.

TUTORIAL: PASSO PER PASSO IL DISEGNO DELLA PROSPETTIVA INTUITIVA DELLA ROCCA DEGLI ALBERI DI MONTAGNANA (IN FORMATO pdf)
CLICCA PER SCARICARE DOCUMENTO IN PDF

Sandro Boselli
About Sandro Boselli 22 Articles
Insegnante di Arte e Immagine alla Scuola Sec. di I Grado A.S. 2017-2018 sede: Montagnana I.C.S. "L.Chinaglia". - - - - -